Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre torna nelle piazze italiane La Zuppa della Bontà, evento di piazza organizzato da Fondazione Progetto Arca onlus.

La Fondazione è nata nel 1994 con lo scopo di fornire aiuto concreto ai bisognosi, e da allora si prende cura attivamente di persone senza fissa dimora offrendo loro anche assistenza sanitaria e persone con dipendenze. Negli ultimi anni la Fondazione ha prestato la sua assistenza anche a famiglie in emergenza, rifugiati, profughi e richiedenti asilo.
I numeri parlano da soli. Solo nell’ultimo anno nelle strutture di Fondazione Progetto Arca ha offerto oltre 630 mila notti al riparo e più di 2 milione di pasti dando aiuto a più di 82 mila persone.

Zuppa della Bontà - zuppe

La zuppa della bontà

Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre Fondazione Progetto Arca darà vita alla Zuppa della Bontà. In tutta Italia, a fronte di una piccola donazione, sarà possibile ricevere dai volontari della Fondazione una busta di zuppa confezionata, a scelta tra tre varianti.
Il ricavato della Zuppa della Bontà servirà per distribuire nel periodo invernale pasti caldi alle persone senza fissa dimora.

Perché la zuppa? Per il suo valore simbolico.
La zuppa, infatti, è un pasto sano, nutriente e la portata di tutti. È inoltre l’ideale per dare ristoro a tutte quelle persone senza dimora che con l’arrivo della stagione fredda non avranno la possibilità di consumare un pasto caldo.

Le zuppe

Nei banchetti della Zuppa della Bontà gestiti dai volontari sarà possibile scegliere tra 3 varianti di zuppe:

  1. Minestrone alla Veneta: Misto di legumi secchi (misto di fagioli, piselli spezzati, lenticchie, adzuki verdi, lenticchie rosse decorticate);
  2. Zuppa d’orzo: Misto di orzo e legumi secchi;
  3. Minestrone alla montanara: Misto di orzo perlato e legumi secchi (fagioli misti, lenticchie rosse decorticate, adzuki verdi)

Il contest della bontà

Quest’anno all’interno dell’evento della Zuppa della Bontà è stato organizzato anche un concorso di cucina.
Tra tutte le persone che entro il 17 settembre hanno inviato la loro ricetta a base di legumi e cereali verranno scelti dallo Chef Roberto Valbuzzi due vincitori che avranno modo di cucinare la loro ricetta in piazza sabato 30 settembre 2017 proprio al fianco dello Chef Valbuzzi e offrirla ai passanti.

Se il 30 settembre e il 1 ottobre vi capiterà di incontrare i volontari di Fondazione Progetto Arca ai Banchetti della Zuppa della Bontà fermatevi per ascoltare lo splendido lavoro svolto quotidianamente dalla Fondazione e acquistate anche voi dell’ottima zuppa, non ve ne pentirete.

Grazie

Maria Grazia

1 comment on “Zuppa della bontà: un sostegno concreto all’opera di Fondazione Progetto Arca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *