La Pasqua è già volata via lasciandoci in casa un sacco di cioccolato al latte, fondente, alle nocciole, bianco e via dicendo…

Se anche casa vostra è diventata una succursale de “La Fabbrica di Cioccolato” a poco a poco vi proporrò alcune ricette per riciclare le uova di Pasqua, che faranno di voi il nuovo Willy Wonka.

Il primo modo per riciclare le uova di Pasqua: panini dolci con cuore di cioccolato

riciclare le uova di pasqua

Adoro coccolare Ceciotta e Gigaluca (e anche il loro papà) accompagnando la loro colazione e merenda con dolci appena sfornati e, con i chili di cioccolato che abbiamo in casa, quelli che vanno per la maggiore in questo periodo sono tutti molto cioccolatosi…

Tra i miei (nostri) preferiti ci sono senza dubbio i panini con cuore di cioccolato. Dei deliziosi e sofficissimi bocconcini di pan brioche con all’interno un cuore di cioccolato fuso…da leccarsi i baffi!

Ingredienti per circa 20 panini con cuore di cioccolato:

  • 250gr latte tiepido
  • 25gr lievito di birra
  • 1 cucchiaino di malto o di zucchero
  • 550gr farina 00
  • 1 uovo intero
  • 50gr olio di oliva
  • 10gr sale fino
  • cioccolato a pezzetti piccoli
  • 1 tuorlo per spennellare

Procedimento:

  1. Versare il latte tiepido in una ciotola e sciogliervi il lievito e lo zucchero.
  2. Lavorando l’impasto, aggiungere a poco a poco la farina setacciata e il sale, l’uovo intero e l’olio.
  3. Impastare il tutto energicamente fino a formare una palla morbida.
  4. Coprire l’impasto e lasciarlo lievitare per circa un’ora o fino a che non raddoppia di dimensioni.
  5. Una volta lievitato, prendere l’impasto, lavorarlo leggermente e ricavarne circa 20 pezzetti.
  6. Allargare ogni pezzetto di impasto, mettere al centro un po’ di pezzettini di cioccolato e richiudere l’impasto su se stesso creando una sfera.
  7. Spennellare la superficie dei panini con il tuorlo sbattuto e coprirli con una spolverata di pezzetti di cioccolato.
  8. Disporre i panini con cuore di cioccolato su una leccarda ricoperta da carta forno e lasciarli riposare 10/15 minuti.
  9. Cuocerli in forno già caldo a 200 gradi per circa 15 minuti, o fino a che non sono ben dorati in superficie.
  10. Sfornare i panini e lasciarli intiepidire leggermente prima di assaggiarli.

Vedrete che bontà, e soprattutto avrete la tranquillità di dare ai vostri cari dei dolci golosi ma sani.

Il secondo modo per riciclare le uova di Pasqua: coppette di cioccolato

riciclare le uova di Pasqua

Ecco un’idea simpatica e originale per presentare la macedonia o il gelato a fine pranzo o, perché no, dello yogurt a merenda.

Basta sciogliere il cioccolato e, con l’aiuto di piccoli palloncini create delle golose coppette per contenere i vostri abbinamenti preferiti.

Ingredienti per 5 coppette di cioccolato:

  • 150gr cioccolato
  • palloncini piccoli (tipo quelli da riempire con l’acqua)

Procedimento:

  1. Sciogliere il cioccolato a bagno maria o nel microonde facendo molta attenzione a che non bruci e lasciarlo intiepidire.
  2. Nel frattempo lavare accuratamente e asciugare i palloncini, quindi gonfiarli.
  3. riciclare le uova di Pasqua

  4. Una volta che il cioccolato fuso è a temperatura ambiente metterne un cucchiaino sulla carta da forno e farne un piccolo disco.
  5. Quindi immergere nel cioccolato la base dei palloncini, fino a metà, tenendoli per il nodo.
  6. riciclare le uova di Pasqua

  7. Appoggiare il palloncino sul disco di cioccolato creato sulla carta forno e fare attenzione che resti in posizione verticale.
  8. Lasciar raffreddare le coppette di cioccolato in frigorifero per un paio d’ore almeno.
  9. riciclare le uova di Pasqua

  10. Trascorso questo tempo bucare i palloncini e rimuoverli dalle coppette.

riciclare le uova di Pasqua

Le vostre coppette sono pronte, ora non vi resta che farcirle come preferite e prepararvi a gustarle.

P.S. per coppette più “spesse” non dovete far altro che ripetere l’operazione una volta raffreddato il primo strato di cioccolato.

Il terzo modo per riciclare le uova di Pasqua: le brioche al cioccolato

A chi non piacerebbe iniziare la giornata con una bella brioche calda?
Ammettiamolo: è il sogno di tutti essere svegliati dal profumo delle brioche appena sfornate e, con gli occhi ancora mezzi chiusi, addentare queste delizie che si sciolgono in bocca.

Purtroppo l’impasto tradizionale delle brioche richiede lunghi tempi di preparazione e lievitazione ma, fortunatamente, si può ovviare a questo utilizzando i rotoli di pasta sfoglia che si trovano nei banchi frigo dei supermercati.

Personalmente amo preparare queste brioche il sabato mattina, mentre mio marito dorme ancora, senza che ci siano ricorrenze od occasioni particolari ma solo perché penso che ogni tanto ci vogliano questi gesti di coccole gratuite.

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • cioccolato a scaglie (ma in altri periodi va benissimo anche la Nutella o la marmellata)
  • latte o uovo
  • a piacere zucchero semolato, zucchero a velo e/o cacao in polvere per guarnire

Procedimento:

  1. Prendere la pasta sfoglia, srotolarla sul piano di lavoro e bucherellarla con i rebbi di una forchetta.
  2. riciclare le uova di pasqua - brioches1

  3. Con un coltello tagliare la sfoglia a spicchi (indicativamente 12 spicchi).
  4. riciclare le uova di pasqua - brioches2

  5. Disporre sulla parte larga dello spicchio alcune scaglie di cioccolato.
  6. riciclare le uova di pasqua - brioches3

  7. Partendo dalla base larga dello spicchio arrotolarlo fino alla punta facendo attenzione a chiudere la pasta ai lati della farcitura in modo che non fuoriesca.
  8. Curvare leggermente le brioche e disporle sulla placca da forno.
  9. riciclare le uova di pasqua - brioches4

  10. Spennellare la superficie delle brioche con un po’ di latte o dell’uovo sbattuto e, a piacere, spolverizzare con dello zucchero semolato e/o del cacao amaro in polvere.
  11. Infornare a forno già caldo secondo le indicazioni della confezione e sfornare quando la sfoglia prende un colore dorato.
  12. riciclare le uova di pasqua - brioches5

  13. Decorare con dello zucchero a velo e servire calde (attenzione perché la farcitura scotta molto!).
  14. Se avanzano potete conservare le brioche in un contenitore ermetico.

È una ricetta veramente veloce e semplice da preparare e, con altre farciture, può essere replicata tutto l’anno e permettendovi di coccolare la vostra famiglia iniziando la giornata con dolcezza.

Mi raccomando, fatele e poi ditemi se sono state gradite!

A presto con una nuova ricetta per riciclare le uova di Pasqua!

Maria Grazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *